Il linguaggio della quiete: la fotografia di Michael Schauer


Adobe
Non tutti avrebbero scelto di trascorrere il loro tempo nei rigidi climi settentrionali del mondo, ma per il fotografo Michael Schauer, queste regioni hanno un fascino speciale.
“In qualche modo trasmettono, per me, una sensazione di ‘vita reale senza filtri’”, dice. “Nel nord, puoi sentire il vero potere della natura, che può essere spaventoso ma allo stesso tempo molto bello. Ghiacciai, iceberg e nevai hanno una certa calma per loro, e la calma è ciò che trovo quando sono in queste regioni. Questo è anche ciò che voglio trasmettere nelle mie foto”.

UNA SCOPERTA SERENDIPICA
Schauer è un autodidatta che “impara facendo”.
“Tutto quello che so sulla fotografia e sulle fotocamere, l’ho imparato leggendo innumerevoli libri e pagine web, oltre a trascorrere centinaia di ore su riprese e montaggi”, dice.
La scoperta del suo interesse – e del suo talento – per la fotografia era pura serendipità: stava cercando un nuovo sbocco creativo dopo che la sua band si era sciolta.
“Fondamentalmente sono incappato nella fotografia quando ero fuori un giorno, e mi sono divertito molto a fotografare con il mio telefono”, dice. “Ero curioso di sapere cos’altro avrei potuto ottenere. Bene, ora sto iniziando a capire”.

COME FARE UNA BUONA IMPRESSIONE
Con un flusso quasi travolgente di fotografie di paesaggi e viaggi pubblicate online in questi giorni, è difficile distinguersi.
“Scattare fotografie uniche è una sfida al giorno d’oggi. Sebbene sia meraviglioso che il viaggio sia relativamente economico, il web si riempie di foto di tutti gli stessi punti, in tutte le stesse prospettive”, afferma Schauer. “Per me, tutto questo diventa vecchio molto velocemente. Così cerco di trovare nuovi punti di vista, ad esempio con i teleobiettivi, camminando fuori dai sentieri battuti per trovare i miei soggetti o semplicemente fotografando qualcosa di completamente diverso.”
“Il fotografo dovrebbe guidare lo spettatore attraverso le linee che usano la fotografia, il peso della composizione o i vari livelli di luminosità, ad esempio”, ci spiega.

RITRATTI E PAESAGGI: UNA LINGUA COMUNE
Schauer si diverte anche con la fotografia di ritratti.
“Anche se amo fotografare paesaggi e trovarmi da qualche parte lontano, fare un lavoro con un focus sull’elemento umano è qualcosa di completamente diverso – ed è anche rinfrescante e stimolante”, dice. “È divertente provare qualcosa che ho imparato in un campo o in un altro, e viceversa – come varie tecniche di composizione, o semplicemente giocare con la luce per creare forme interessanti, o usare un prisma per riflettere una parte della foto”.
Sebbene i due campi siano abbastanza diversi, la gente dice a Schauer che i suoi ritratti e i suoi paesaggi parlano un linguaggio comune e tranquillo.
Negli ultimi anni, il lavoro di Schauer si è evoluto.
“Sono diventato molto più naturale nelle mie modifiche. Tre anni fa, ho spinto molto i colori e ho aggiunto anche una quantità di dissolvenza che non avrei più fatto”, dice. “Questo è stato sicuramente anche per nascondere il fatto che stavo ancora imparando a conoscere la fotocamera”.

Schauer dice che è diventato più naturale nel suo fotoritocco nel tempo – confrontando una foto più vecchia (a sinistra) con una più recente.
Anche l’attenzione per i suoi soggetti si è evoluta – spostandosi da scatti grandangolari di paesaggi epici (per la maggior parte) da una maggiore attenzione per i dettagli.
“Al giorno d’oggi, mantengo i colori abbastanza naturali e cerco di migliorare quello che c’è già con un leggero schivare e bruciare, dal momento che le mie capacità con la fotocamera sono migliorate. Inoltre, non più dissolvenza e molta più nitidezza”, dice.
Da quando ha acquistato un drone, si è innamorato anche della fotografia aerea e della videografia, il che è evidente in molte delle sue immagini di Adobe Stock.
UN CONTRIBUTOR DI ADOBE STOCK
Schauer ha contribuito ad Adobe Stock per circa un anno.
“La maggior parte delle mie foto di Stock sono di tipo viaggi e avventure”, ci dice. “Mentre ci sono molte foto di paesaggi puri nel mio portfolio, ho anche molte foto di lifestyle con persone nell’inquadratura, per dare alla scena un senso di scala e portare un elemento umano”.
Contribuire a Stock ha motivato Schauer a prestare maggiore attenzione alle tendenze visive e ad aprirsi a più tipi commerciali di fotografia. I soldi che guadagna tornano subito alla sua attività – permettendogli di permettersi più viaggi, progetti e attrezzature.
Una buona foto stock, nella mente di Schauer, ha almeno una e idealmente tutte queste caratteristiche: trasmette un messaggio chiaro allo spettatore. Rimane un po’ aperta all’interpretazione, quindi il suo contesto aggiunge valore alla fotografia. (Ciò consente molteplici utilizzi e quindi un maggiore potenziale per una vendita.) Deve essere tecnicamente buona (tutto a fuoco ciò che dovrebbe essere a fuoco, tutte le linee diritte, correttamente esposte). E la modifica dovrebbe essere abbastanza naturale, quindi l’acquirente può ancora modificare la foto se lo desidera.

Inoltre, consiglia di andare a cercare prospettive interessanti e ciò che gli piace chiamare “la sottile bellezza della vita di tutti i giorni”. Questo potrebbe essere un momento di calma a casa, un’ombra interessante, o il vecchio con il vestito e il cappello che ti passano davanti.
“Inoltre, trova la tua voce fotografica tecnicamente perfetta e unica”, ci dice.
UNA FAMIGLIA DI INGRANAGGI FOTOGRAFICI
Schauer apprezza veramente le sue attrezzature fotografiche.
“Per me, le mie macchine fotografiche non sono solo macchine”, dice. “In un certo senso, sono un catalizzatore della cosa che chiamo la mia anima, che si riversa in ogni fotografia che faccio, così ho deciso che avrebbero dovuto avere un nome.”

La sua Nikon D800 è Rosalind, il suo drone è Fridolin, e un altro drone, Roderich, si unirà presto alla famiglia.
Per la post-produzione, Adobe Lightroom CC è lo strumento preferito di Schauer. “Anche se sto ottenendo sempre di più in Adobe Photoshop per flussi di lavoro più perfezionati, la fusione e le schermate avanzate e la masterizzazione”, ci dice, “Lightroom, soprattutto dopo l’ultimo aggiornamento, è un vero sogno con cui lavorare”.
FARE DI PIÙ DI CIO’ CHE AMA
Per il 2018, Schauer pianifica “più viaggi, più lavoro, e più di quello che faccio e amo già”. Questo includerà un serio aggiornamento del drone gear e risponderà nuovamente al richiamo del freddo nord.
“Voglio seguire alcune idee di progetti a nord, del circolo polare artico”, dice.

“Cerco sempre di scattare foto nel modo in cui girerei un film”, dice Schauer.
Scopri di più su Michael Schauer tramite il suo sito Web e guarda il lavoro che ha reso disponibile su Adobe Stock.